Elenco degli articoli, delle monografie e delle tesi di laurea che hanno approfondito o trattato la questione del cambio di Regione, ex art. 132, c. 2, Cost.

div


ARTICOLI


 

  1. FERRARA, Quali Regioni per quali Repubblica? Note minime in ordine alla riaggregazione delle Regioni in nuove macroentità territoriali, in “Diritto & Società”, 1995, 311-338. 

  2. BIAGI, La modifica dei confini regionali: una questione tornata d’attualità, in “Studi parlamentari e di politica costituzionale”, 1996, 122, 37-53. 

  3. PEDRAZZA GORLERO, "Il distacco-aggregazione di province e comuni da una regione ad un’altra dopo la riforma del titolo V della parte II della Costituzione", in «L’Amministrazione locale», 2002, 13 ss. 

  4. GIUPPONI, Le «popolazioni interessate» e i referendum per le variazioni territoriali, ex artt. 132 e 133 Cost.: territorio che vai, interesse che trovi, in “Le Regioni”, 2005, 3, 417-430. 

  5. RATTO TRABUCCO, "Conflitto di attribuzione fra enti: «nulla quaestio» all’applicazione dell’art. 132 Cost. alle regioni a statuto speciale (Il caso dell’aggregazione del Comune di Noasca alla Valle d’Aosta)", pubblicato in "Nuova Rassegna di Legislazione, Dottrina e Giurisprudenza", n. 13-14, 2007, pagg. 1387-1390 

  6. D ’ATENA, "Profili procedurali della migrazione dei Comuni nei territori regionali speciali", in corso di pubblicazione in Giurisprudenza costituzionale 2007 

  7. MALO, "Forma e sostanza in tema di variazioni territoriali regionali" a margine della pronuncia 66/2007 della Corte costituzionale, in corso di pubblicazione in “Le Regioni ” 3/2007 

  8. FERRARA, "Questione settentrionale. Dalla grande alla piccola secessione. La migrazione territoriale dei comuni come istanza di specializzazione in deroga ai principi del federalismo fiscale", in corso di pubblicazione in “Le Regioni ” 3/2007 

  9. RATTO TRABUCCO, "Sulle presunta incostituzionalità del quorum della maggioranza assoluta degli iscritti alle liste elettorali per i referendum territoriali ex art. 132 Cost.", pubblicato in "Le Istituzioni del Federalismo", 2007, 6, 843-869. ", in corso di pubblicazione in “Le Regioni ” 3/2007 

  10. RATTO TRABUCCO, "Il distacco aggregazione di comuni da una regione all'altra: ovvero il revival dell'autodeterminazione delle comunità locali", pubblicato in "Nuova rassegna di legislazione, dottrina e giurisprudenza", n. 1, 2008, pagg. 33-68 

  11. TRABUCCO, "Consultazione congiunta per il distacco dal Veneto per l'esperto è un'iniziativa perfettamente legittima", pubblicato in http://www.amiscdlaladinia.info 

  12. RATTO TRABUCCO, "L'insindacabilità avanti al giudice amministrativo degli atti adottati dall'Ufficio centrale per il referendum: tante incertezze per una comoda soluzione? ", nota a T.A.R. Lazio, Sez. I, 9 gennaio-7 febbraio 2008, n. 1101, pubblicato in "Nuova Rassegna di Legislazione, Dottrina e Giurisprudenza", n. 8, 2008, 944-956 

  13. BRUSCO, "Comuni che cambiano regione: le conseguenze economiche dell'art. 132". Alcune osservazioni dilettantesche di diritto costituzionale e un pò meno dilettantesche di economia sulla complessa materia del cambiamento dei confini regionali, regolata dall'art. 132 della Costituzione ", 3 Novembre 2007 

  14. TRABUCCO, "Alcuni problemi legati alle variazioni territoriali art. 132, 2° comma, Cost.", Relazione tenuta al convegno “Il federalismo e la sua attuazione”. Belluno. 18 gennaio 2008. In corso di pubblicazione in AA.VV. Il federalismo e la sua attuazione 

  15. TRABUCCO, "Il problema della costituzionalizzazione del territorio delle Regioni a Statuto speciale", 30 gennaio 2008. . 

  16. FRAENKEL-HAEBERLE,La “secessione” dei Comuni: una chimera o una via percorrebile?, pubblicato in www.federalismi.it, 2008, 2 

  17. RATTO TRABUCCO, “L'ammissibilità del ricorso per revocazione per errore di fatto ex art. 395, n. 4, C.P.C., avverso i provvedimenti dell'Ufficio centrale per il referendum (Nota a ord. Ufficio centrale per il referendum dell'11 novembre 2008), pubblicato in "Nuova Rassegna di Legislazione, Dottrina e Giurisprudenza", 2009, 15, 1645-1655. 

  18. RATTO TRABUCCO, Riflessioni sulla prima attuazione dell'art.132, secondo comma, Cost dopo sessantuno anni di vita: l'esame del disegno di legge di variazione territoriale regionale e l'acquisizione dei pareri regionali sulla scorta del caso “Alta Valmarecchia”, pubblicato in "Le Istituzioni del Federalismo", 2009, 3-4, 603-628. 

  19. FILIPPINI, La modifica di confini regionali per distacco di Comuni nell'esperienza dell'Alta Valmarecchia: tra legislazione, accordi ed intese attuative";, pubblicato in "Le Istituzioni del Federalismo", 2009, 5, 45-69. 

  20. DI FEDE, MAGLIERI, L'aggregazione dei comuni dell'Alta Valmarecchia: l'effetto sui procedimenti amministrativi e sull'assetto delle istituzioni", pubblicato in "Le Istituzioni del Federalismo", 2009, 5, 45-69. 

  21. FROSINI, Da una regione a un'altra : il percorso costituzionale dei comuni”, pubblicato in "Rassegna parlamentare", 2010, 1, 15-35. 

  22. NICOTRA, Osservazioni sul disegno di legge costituzionale recante modifica all’art. 132, secondo comma, della costituzione, in tema di distacco-aggregazione di comuni e province”, pubblicato in "www.astrid-online.it". 

  23. RATTO TRABUCCO,Enti locali e conflitti di attribuzione nella procedura di cambio Regione (Nota a ord. Corte costituzionale 7-21 luglio 2010, n. 264), pubblicato in pubblicato in "Nuova Rassegna di Legislazione, Dottrina e Giurisprudenza", n. 19-20, 2010, 2014-2018". 

  24. TRABUCCO, Variazioni territoriali: una strada tutta in salita, pubblicato in www.diritto.it". 

  25. BORGATO, Le variazioni territoriali delle Regioni”, pubblicato in www.diritto.it.

  26. PARISI, "Lo strano caso del distacco dei Comuni di Noasca e Carema", pubblicato in "Le Regioni", 2010, 4, 999-1006. 

  27. ALBANESI, "La perdurante insindacabilità del procedimento legislativo e la sua impermeabilità alle istanze esterne: i pareri dei Consigli regionali ex art. 132, comma 2, Cost. "sentiti" ma non... ascoltati", in "Giurisprudenza costituzionale", 2010, 4, 2969-2978. 

  28. PINARDI, "Migrazioni comunali e diritto all' "autodeterminazione delle collettività locali": una "zona franca" nel giudizio sui conflitti?", in "Giurisprudenza costituzionale", 2010, 4, 3164-3169. 

  29. MABELLINI,La prima esperienza di variazione territoriale delle Regioni al vaglio della Corte costituzionale, in "Giurisprudenza costituzionale", 2010, 9-10, 3976-3984 

  30. RATTO TRABUCCO, "L'inattuabile referendum per l'aggregazione della Provincia di Belluno alla Regione Trentino-Alto Adige", in "Istituzioni del Federalismo", 2011, 3, 683-698.

  31. TRABUCCO, "La Cassazione e la (mancata ) lettura dell'art. 132, 2° comma, della Costituzione ", in "Quaderni amministrativi", 2011, 4, 8-13.

  32. NICOLINI, "Leggi di variazione territoriale e sindacato di costituzionalità:tra aggravi procedimentali, identità regionale e vizi denunciabili", Giur. Cost. 2011, 02, 2097.

  33. A. GORACCI, "Autonomia speciale e procedimento di distacco-aggregazione di Comuni" in "Giurisprudenza costituzionale", 2007, 4, pp. 3222-3234.   

  34. M. PEDRAZZA GORLERO, Il principio costituzionale della partecipazione popolare al procedimento di variazione territoriale dei Comuni, in Le Regioni, 1990, 6, pp. 1780 ss. 

  35. M. PEDRAZZA GORLERO, Recenti sviluppi della giurisprudenza costituzionale in tema di variazioni territoriali delle Regioni e dei Comuni, in Le Regioni, 1993, 5, pp. 1400 ss.

  36. T. F. GIUPPONI, Le “popolazioni interessate” ed i referendum per le variazioni territoriali ex artt. 132 e 133 Cost.: territorio che vai, interesse che trovi, in Le Regioni, 2005, 3, pp. 417 ss.

  37. S. PARISI, Lo strano caso del distacco dei Comuni di Noasca e Carema, in Le Regioni, 2010, 4, p. 999 ss. 

  38. GIUPPONI, "Non c'è due senza tre". Ancora sul concetto di "popolazioni interessate" nell'ambito dei procedimenti di variazione territoriale, in Le Regioni, 2012, 1-2, pp. 348 ss. 

  39. BORTOLUSSI, Referendum ex art. 132, comma 2, Cost. e art. 41 e ss., legge 25 maggio 1970, n. 352, in "Il Diritto della Regione", 2007, 1-2, pp. 47 ss. 

  40. DE NARDI, La Consulta tutela “il diritto all’autodeterminazione dell’autonomia locale: ma ancora non basta, in "Il Diritto della Regione", 2004, 5-6, pp. 859 ss.

  41. DI MUCCIO, "La modifica dei confini delle Regioni: l'articolo 132 della Costituzione nell'esperienza del legislatore", pubblicato in "Federalismi.it", 2013, 12

  42. CARLOTTO, "Il parere dei consigli regionali nel procedimento di variazione territoriale di “distacco-aggregazione” ex articolo 132, secondo comma, della Costituzione", in "Le Regioni", 2012, 3, 525-554.

  43. PIAZZA, "La Corte costituzionale e il rasoio di Ockham. Riflessioni in tema di «popolazioni interessate» ex artt. 132 e 133 Cost.", in "Giurisprudenza costituzionale", 2011, 5, 3626-3637

  44. D'ALBERTO, Il ruolo di Regioni e Comuni nella procedura di modificazione territoriale di cui all'art. 132, secondo comma, della Costituzione (a proposito di Corte costituzionale, sentenza n. 246 del 2010 e ordinanze nn. 264 del 2010 e 11 del 2011), in Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti, 2011, 1. 
  45. LUTRINO, Federalismo possibile fra prospettive regionali e protagonismo delle autonomie locali (Relazione al Seminario di Studi sul tema: "Impatto federale e nuove territorialità: autodeterminazioni regionali? Sviluppi a centocinquanta anni di unità nazionale", Minervino di Lecce, 16 marzo 2011), in Nuova rassegna di legislazione, dottrina e giurisprudenza, 2011, 10, 1081-1084.

  46. MANSULLO, CIPRESSA, Art. 132 comma 1 Cost. e discusso art. 42 L. 352/1970 (Relazione al Seminario di Studi sul tema: "Impatto federale e nuove territorialità: autodeterminazioni regionali? Sviluppi a centocinquanta anni di unità nazionale", Minervino di Lecce, 16 marzo 2011), in Nuova rassegna di legislazione, dottrina e giurisprudenza, 2011, 10, 1085-1090.
  47. RATTO TRABUCCO, "L'Ufficio centrale per il referendum nel procedimento di variazione territoriale regionale" in "Diritto pubblico", 2013 2. 679-694

Inizio pagina

div

MONOGRAFIE


  1. PEDRAZZA GORLERO, Le variazioni territoriali delle regioni, Padova, 1979, I. 
  2. PEDRAZZA GORLERO, Le regioni, Le province, I comuni. Art. 131, in BRANCA G. (cur.), Commentario della Costituzione (art. 128-133), Bologna-Roma, 1990, 170 ss
  3. PEDRAZZA GORLERO, Commento all’art. 132 cost., in BRANCA G. (cur.), Commentario alla Costituzione, Bologna-Roma, 1990, 124 ss.
  4. PEDRAZZA GORLERO, Le variazioni territoriali delle regioni, Padova, 1991, II. 
  5. MABELLINI, "Identita culturale e dimensione territoriale delle regioni in Europa", Milano, 2008
  6. RATTO TRABUCCO,  "L’accesso degli enti locali alla giustizia costituzionale a tutela dell’autonomia. I casi italiano e spagnolo a confronto", Aracne, Roma, 2012.

Inizio pagina


div

TESI

  1. CHERSICLA D.Il mandamento di Portogruaro. Ipotesi di aggregazione alla Provincia di Pordenone, tesi di laurea in geografia economica di Daniela Chersicla, discussa nell'anno 1992-93 alla facoltà di Economia e Commercio dell'Università degli studi di Trieste. Daniela Chersicla è di Cinto Caomaggiore (Ve), Comune che nel marzo 2006 ha raggiunto il quorum al referendum per il distacco dal Veneto e il passaggio al Friuli Venezia Giulia; 
  2. FRANZIN S.L'assetto istituzionale delle autonomie territoriali del Veneto Orientale, tesi di laurea in Scienze politiche (indirizzo amministrativo) di Stefania Franzin, discussa nell'anno accademico 2003-04 all'Università degli Studi di Padova; 
  3. ANNUCCI M.Promozione turistica in Altavalmarecchia. Il problema di una terra di nessuno, tesi su marketing e territorio di Michele Annucci (originario di Perticara, PU), laureatosi nel 2004 in Scienze della Comunicazione all'Università "La Sapienza" di Roma; 
  4. COLUSSO J.Analisi della campagna referendaria del Comune di San Michele al Tagliamento per il passaggio alla Regione a Statuto speciale Friuli Venezia Giulia” , tesi in comunicazione politica di Jennifer Colusso, discussa il 9 marzo 2006 presso la facoltà di Scienze della Formazione, c.d.l. in Scienze della Comunicazione, dell'Università degli Studi di Trieste 
  5. ZULIAN P.Analisi delle convenienza per alcuni comuni del Veneto al cambio di Regione” , tesi triennale di Paolo Zulian per la facoltà di Economia, c.d.l. in Economia aziendale, dell'Università "Ca' Foscari" di Venezia, anno accademico 2005-2006 
  6. COZZI G. "La riforma del Titolo V: Conseguenze istituzionali e politiche, il caso di Cortina d'Ampezzo": tesi di laurea di Giovanni Cozzi, Facoltà di Scienze politiche, c.d.l.m. in Amministrazioni e Politiche Pubbliche dell'Università degli Studi di Milano, 2008; 
  7. SPERANDIO A.Il passaggio dei Comuni da una Regione all'altra: aspetti di un fenomeno”: tesi di laurea di Alvise Sperandio, Facoltà di Giurisprudenza, c.d.l.m. in Giurisprudenza, dell'Università degli Studi di Padova, 2009; 
  8. WILLEIT G. "Lo status giuridico della minoranza linguistica ladina": tesi di Laurea Specialistica in Giurisprudenza Gabriella Willeit, Facoltà di Giurisprudenza, C.d.L.S. In Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Trento, 2009-2010;


Inizio pagina

div

*La pubblicazione dei suddetti contributi dottrinari avviene ad esclusivo scopo di ricerca scientifica.

Quanti a conoscenza di ulteriori lavori sul tema, sono invitati a segnalarli all'indirizzo:

comunichecambianoregione@gmail.com

Sarà nostra premura aggiornare l'elenco, riconoscenti verso quanti hanno dedicato del tempo alla problematica, contribuendo a richiamare su di essa l'attenzione anche a livello universitario.